Newsletter ed Email Marketing

Qualcuno sostiene che le Newsletter non vengano più lette, vengano immediatamente cestinate.

Errore.

Se un Cliente si iscrive volontariamente ad una lista, vuole ricevere, si aspetta di ricevere, notizie relativamente all'argomento promesso in quella lista.

 

Il punto è: stai mandando nesletter a chi non te le ha chieste? Hai creato la lista in maniera poco ortodossa, inserendo indirizzi ad insaputa dei proprietari? Eh, grazie! Buonanotte. Di certo i destinatari della newsletter non saranno mai interessati, e ti cancelleranno. E ti va anche bene, se non ti denunciano per violazione della privacy.

Se invece offri la possibilità di iscrizione volontaria, chi si iscrive è certamente interessato all'argomento, e, se offri prodotti/servizi interessanti per quella fetta di mercato, i risultati arriveranno.

Ci sono in commercio diverse soluzioni, alcune anche molto innovative, che consentono di gestire, newsletter e campagne DEM (Email Marketing). Può essere una piattaforma integrata al sito o esterna (vedi Mailchimp o MailUp, per citare alcuni prodotti famosi). Con lo stesso strumento operativo, partendo da un database di clienti potenziali,  è possibile gestire tutta la campagna DEM:

  • predisporre il DB in chiave marketing
  • spedire email a destinatari specifici o a segmenti specifici
  • raccogliere i dati di risposta, su cui basarsi per successive azioni mirate o campagne di re-marketing.

 

Tu parlami del tuo progetto, senza impegno.
Io ti dirò, realisticamente, quali risultati posso farti ottenere. 

Dichiaro di aver preso visione della Informativa Privacy.

Copyright © 2022  Massimo Balboni - P.Iva 01621880382 | Privacy e Cookie

Professionista L. 4 14/1/2013, GU 22 26/01/2013